La Presidenza Nazionle di AC incontra i responsabili del Triveneto

Oggi, domenica 10 gennaio 2016 a Padova, la presidenza nazionale dell’Azione Cattolica ha incontrato i circa seicento responsabili associativi del Triveneto provenienti dalle oltre novecento associazioni distribuite su tutto il territorio. 

L’incontro si è aperto con i saluti del delegato regionale Marco Pio Bravo e del presidente nazionale prof. Matteo Truffelli. Al centro della mattinata, il racconto di alcune positive esperienze parrocchiali, che hanno saputo cogliere e declinare in maniera creativa le sfide che il contesto attuale lancia all’associazione e alla Chiesa tutta. La Parrocchia di Cervignano del Friuli (Diocesi di Gorizia) ha presentato la propria esperienza riguardo al percorso dell’Azione Cattolica dei Ragazzi come itinerario inserito all’intero del percorso di catechesi. Le successive testimonianze delle parrocchie di Pastrengo (Diocesi di Verona) e di Spilimbergo (Diocesi di Concordia-Pordenone) hanno affrontato il modo in cui l’Azione Cattolica si pone in rapporto alle problematiche sociali e alla realtà del territorio in cui è inserita. Da una parte, un’attenzione particolare e concreta ai bisogni delle persone più svantaggiate con lo “Sportello della carità”; dall’altra il desiderio di valorizzare le bellezze artistiche e architettoniche del territorio, attraverso il percorso formativo “Vespri d’arte”. Ne emerge l’immagine di un’Azione Cattolica che partecipa all’attuale riflessione culturale e sociale in modo costruttivo e aperto. 

Infine, la parrocchia di Loreo (Diocesi di Chioggia) ha condiviso il proprio cammino di rivitalizzazione graduale dell’esperienza associativa, che ha portato alla rinascita dei gruppi dei ragazzi, dei giovani e degli adulti. Ciascuna delle testimonianze parrocchiali andrà a far parte di un “Libro bianco” che darà voce a tutto ciò che l’Azione Cattolica continua a dare ai propri soci e al territorio tutto. 

Durante la celebrazione eucaristica, mons. Mansueto Bianchi (assistente generale dell’Azione Cat-tolica italiana) ha esortato l’assemblea alla cura appassionata per la Chiesa e la società civile. 

Il pomeriggio è stato il momento per il dibattitto assembleare, stimolato dall’intervento di Matteo Truffelli, il quale si è rivolto ai presidenti parrocchiali spiegando i tre motivi di questo viaggio della presidenza nazionale: ringraziarli per il servizio e il tempo donato, ascoltarli e conoscere le dinamiche associative del Triveneto, mostrare la direzione verso cui si sta muovendo l’Azione Cattolica. “L’Azione Cattolica vuole partire dall’Evangelii Gaudium – spiega lo stesso Truffelli – e tradurla nella concretezza della vita. L’obiettivo è che ogni parrocchia, ogni associazione si senta viva all’interno della Chiesa che Papa Francesco ci propone. Vogliamo un’Azione Cattolica vicina alla vita delle persone”. 

Un incontro arricchente che ha portato nuovo entusiasmo e slancio all’attività dell’associazione nelle parrocchie del Triveneto. 

Padova, 10 gennaio 2016 

Laura Cecchin
Resp. Comunicazione Azione Cattolica diocesi di Padova
 

Sezione Delegazione: