MLAC - Festa San Giuseppe 2012

“Famiglie e lavoro: sciogliere i nodi, ricostruire un legame” è il titolo del convegno pubblico, organizzato dal MLAC- Movimento Lavoratori di Azione Cattolica – della Diocesi di Adria - Rovigo, che si è svolto nel pomeriggio di Domenica 18 Marzo 2012 presso la sala della Gran Guardia di Rovigo. L’iniziativa rientrava nelle manifestazioni che il MLAC Nazionale ha proposto in varie regioni d’ Italia per la Festa di San Giuseppe, quest’anno dedicata al tema della famiglia, del lavoro e della festa. Nell'introdurre i lavori, il Segretario diocesano MLAC Andrea Padoan ha ricordato che “l' attuale organizzazione del lavoro, rivendicata dalla società globalizzata e delle nuove esigenze di produttività e competitività, considerano la famiglia solo in funzione del processo produttivo e dell'impresa. La stessa Unione Europea, in alcuni documenti, sembra relegare la famiglia ad un ruolo marginale, subalterno rispetto alla produzione, al lavoro”. All' incontro hanno partecipato in qualità di relatrici: Lorenza Rebuzzini del CISF-Centro Internazionale Studi Famiglia di Milano, Marialuisa Tezza Delegata nazionale ANCI per le Politiche Familiari e Anna Maria Barbierato Consigliera di Parità della Provincia di Rovigo. Dai loro qualificati interventi sono emersi quali nodi ancora da sciogliere il ruolo marginale della donna negli ambienti di lavoro qualificati, perchè culturalmente raffigurata come membro della famiglia esclusivamente impegnato nella cura dei figli e degli indvidui più deboli, e non come soggetto professionalemente alla pari; l'organizzazione ancora molto rigida delle ore di lavoro nelle aziende, non ancora capaci nelle nostre realtà di strutturare un organigramma in grado di conciliare le necessità delle famiglie dei propri dipendenti; una normativa che considera il tempo libero come un tempo “vuoto”, in quanto non produttivo, tempo che, invece, per le famiglie può essere occasione di costruzione di relazioni umane e di rapporti interpersonali, elementi indispensabili alla stessa, considerata da Cosituzione, soggetto fondante della nostra società. D'altro canto, è possibile ricostruire un legame tra la famiglia, la società e il lavoro, puntando sulle politiche di conciliazione, come costruzione complessa di alleanze tra i soggetti coinvolti (famiglie, amministrazione pubbliche e aziende) e il territorio. È fondamentale recuperare il valore della responsabilità di ciascuno, in merito a tali questioni: emblematica, in tal senso è la figura di San Giuseppe lavoratore. All’incontro, che ha ottenuto il patrocinio della Regione del Veneto, della Provincia di Rovigo e del Comune di Rovigo, è intervenuto il vice-sindaco di Rovigo Antonio Saccardin e il S.E. Il vescovo Lucio Soravito de Franceschi, che si è fermato a salutare i bambini impegnati nei giochi in piazza proposti dall'ACR.

Per i materiali del Convegno visita la pagina dedicata sul sito internet dell'Azione Cattolica della Diocesi di Adria - Rovigo 

 

Sezione Delegazione: